La digitalizzazione richiede nuovi ruoli e nuove capacità

La maggior digitalizzazione sta cambiando il nostro mondo del lavoro.

La sicurezza in un ambiente lavorativo complesso e collegato in rete è uno dei requisiti chiave di oggi. Nuove forme di comunicazione ci permettono di lavorare, indipendentemente dal luogo, in qualsiasi momento vogliamo. La sempre maggiore digitalizzazione non sta solo cambiando radicalmente i nostri processi lavorativi e il modo in cui lavoriamo insieme, ma sta anche riallineando i requisiti per le qualificazioni professionali.

Nella seguente intervista, esperti di W&H discutono le difficoltà e le opportunità della trasformazione digitale e come queste siano già state accettate e sfruttate nell'azienda. La discussione con l'Ing. Johann Eibl, il Dott. Michael Reiter e l'Ing. (FH) Bernd Fleischmann descrive le attività molto specifiche affrontate dalle divisioni sviluppo, gestione prodotti e produzione dell'azienda.



Ing. Sig. Eibl, quali cambiamenti si aspetta per la ricerca e lo sviluppo con la trasformazione digitale?

Ing. Johann Eibl: La digitalizzazione richiederà ovviamente qualificazioni piuttosto differenti per i dipendenti. Dipenderemo molto dalla prontezza dei nostri dipendenti nel partecipare attivamente a ulteriori training e forniremo opportunità di istruzione e training adatte per supportarli. Inoltre, cercheremo attivamente candidati con le migliori qualifiche per lavorare in un ambiente collegato in rete.

Credo anche che l'adattamento dei nostri processi di sviluppo sarà un fattore importante. Affrontiamo la difficoltà della connessione ottimale di processi software agili con i requisiti normativi e processi rigidamente strutturati richiesti dalla tecnologia medica. La gestione del ciclo di vita dei prodotti diventerà più complessa in futuro, con una gamma di prodotti molto più ampia. La nostra abilità di accedere e modificare i prodotti digitali dei clienti in ogni momento genererà una varietà di diversi modelli per tutta la durata dei prodotti. Avremo bisogno degli strumenti e dei sistemi appropriati per essere in grado di gestire questa varietà e complessità.


Dr Reiter, dove vede le difficoltà nella gestione dei progetti digitali?

Dott. Michael Reiter: Dovremo integrare i nostri clienti nel processo di innovazione molto più rispetto a prima. Ciò potrebbe essere esteso al punto che i nostri clienti parteciperanno davvero allo sviluppo di alcune soluzioni. Noi sviluppiamo con gli utenti per gli utenti e questo assicura un allineamento ottimale con le richieste del mercato. Un grande vantaggio delle soluzioni digitali è che esse generano feedback dal mercato fin dalla fase iniziale. Possiamo utilizzare i feedback per un'ottimazione continua dell'impatto delle nostre soluzioni di prodotto. Credo che ci siano difficoltà particolari per il "proprietario del prodotto" e i project manager delle soluzioni digitali nell'affrontare la complessità e l'agilità e nell'intensiva cooperazione con altre persone da settori diversi.


... e quali forme crede che assumerà il lavoro in futuro con l'implementazione dei progetti digitali?

Dott. Michael Reiter: Un esempio è che stiamo creando ambienti lavorativi completamente nuovi, come il nostro workshop digitale. Questi moderni spazi lavorativi sono progettati per promuovere la cooperazione interdisciplinare. Sono progettati per promuove apprendimento, sperimentazione o sviluppo in team. In base alle richieste, i nostri dipendenti sono liberi di decidere se vogliono lavorare tranquillamente in biblioteca o se preferiscono usare il tavolo da lavoro e prendere parte a discussioni con i colleghi o usare le stanze per lavorare con i clienti allo sviluppo di nuove innovazioni.


Sig. Fleischmann, le difficoltà nella gamma di prodotti rappresentano anche nuove sfide nelle aree della produzione e dell'assemblaggio. Quali cambiamenti nelle pratiche di produzione ci si aspetta a W&H nel prossimo futuro e cosa significherà questo per i requisiti dei dipendenti?

Ing. (FH) Fleischmann: Ovviamente vogliamo aumentare il collegamento in rete dei nostri moderni sistemi di produzione. Non siamo solo interessati alle sinergie a livello tecnologico ma ci aspettiamo anche un progresso tecnologico nell'area dell'efficienza e dell'innovazione dei prodotti. I nostri dipendenti hanno già più familiarità con i sistemi digitali rispetto a quanto ci si aspetterebbe normalmente da un lavoratore specializzato. Per quanto riguarda l'ampia gamma di tipologie di prodotti digitali, il nostro compito è usare processi sempre più collegati in rete per un'ampia gamma di nuovi processi lavorativi.
Nei prossimi anni aumenteremo la nostra competenza nei campi dell'ingegneria CNC, informatica e industriale. Ci aspettiamo che i nostri dipendenti siano in grado di pensare a livello interdisciplinare e ci aspettiamo che seguano un duplice percorso in ulteriori training. Le conoscenze richieste in futuro aumenteranno.

Grazie per la disponibilità!

Nuove sfide e opportunità

Nuove sfide e opportunità

L'Ing. Johann Eibl, il Dott. Michael Reiter e l'Ing. (FH) Bernd Fleischmann discutono i nuovi compiti. Il modo migliore di affrontare le difficoltà della digitalizzazione è richiedere nuove qualificazioni dei dipendenti per lavorare in un ambiente imprenditoriale collegato in rete.