Bookmark and Share Requisiti particolari per manipoli e contrangolo per chirurgia orale

L'efficacia dei trattamenti odontoiatrici dipende in larga misura dalla possibilità di riconoscere le strutture orali su cui intervenire. Oggi in odontoiatria conservativa-protesica il dentista ha a disposizione strumenti sottili con conduttori ottici e bloccaggio a pulsante.
Relazione applicativa: Dr. Neugebauer, Dr. Karapetian, Dr. Lingohr, Dr.Dr. Scheer, Univ.-Prof.Dr.Dr. Zöller (Colonia)*

Procedimento clinico

Soprattutto nei settori laterali per l'implantologia occorre una visione chiara. Spesso questa però è compomessa dalla visuale limitata e dall'insufficiente illuminazione. Perticolarmente per interventi di rialzo del seno mascellare sono indicati manipoli e contrangolo per chirurgia a luce. Un'illuminazione precisa del campo operatorio durante l'asportazione minimamente invasiva di osso vestibolare permette di limitare il sacrificio della membrana di Schneider e richiede meno interruzioni operative per il controllo visivo in caso di illuminazione esterna. La resezione dei setti del seno mascellare può procedere più speditamente.

sinistra: Illuminazione mirata del campo operatorio durante la preparazione della finestra laterale nel seno mascellare.
centro: Buona visuale durante la preparazione dell'osso anche con utilizzo di liquido di raffreddamento isotonico esterno.
destra: Preparazione senza complicazioni della mucosa del seno mascellare

La maggior parte dei sistemi implantari lavora con una sequenza di frese di dimensioni crescenti, per consentire un sacrificio minimo di tessuto osseo. Soprattutto nel caso di più impianti occorre cambiare spesso le frese. Il trascinamento ad esagono sugli strumenti consente un semplice controllo visivo del posizionamento esatto al cambio della fresa.

sinistra: Manipolo per chirurgia riduzione 20:1, trascinamento ad esagono per inserimento meccanico di impianti e illuminazione LED.
centro: Illuminazione del foro pilota con l'uso di una dima chirurgica realizzata sulla base di dati DVT (Galileos, Sicat, Bonn).
destra: Ulteriore preparazione con frese di sistema a raffreddamento interno ed illuminazione precisa del campo operatorio.

Il bloccaggio a pulsante di facile azionamento e privo di ritenzioni, posto sulla testina del contrangolo permette di ridurre il rischio di lacerazioni del guanto sterile, come invece può verificarsi con bloccaggi a levetta. Il posizionamento preciso di maschiatori e avvitatori evita complicazioni. L'odontoiatra può concentrarsi sul caso clinico invece che sulle possibili complicanze tecniche.

sinistra: Inserimento meccanico di un impianto XiVE® con utilizzo del trascinamento ad esagono del contrangolo.
destra: Inserimento di tre impianti nella mascellla superiore con simultaneo rialzo del seno mascellare

A partire dalla Internationale Dental Schau 2007 è disponibile uno strumento a LED per chirurgia, sterilizzabile. Il LED integrato con gerenratore incorporato nello strumento è di grande vantaggio soprattutto per gli strumenti chirurgici, in quanto è possibile utilizzarli sui normali micromotori tradizionali sterilizzabili. il LED sterilizzabile illumina il campo operatorio con luce di qualità diurna. Il generatore incorporato fornisce autonomamente la corrente necessaria per l'alimentazione del LED.

Anche in ambiente aggressivo dovuto alla presenza di soluzione fisiologica, i materiali resistenti alla corrosione riducono il rischio di usura degli strumenti e guasti durante gli interventi in condizioni intensive. Dato i costi elevati, generalmente non sono disponibili apparecchiature sostitutive e quindi l'affidabilità è di grande importanza. Per gli strumenti chirurgici montati su manipoli con trascinamento ad esagono non occorrono modifiche funzionali durante la preparazione della cavità e l'inserimento di impianti, assicurando efficienza operativa.


* Fonte: Implantologie Journal della DGZI (Società tedesca di Implantologia Odontoiatrica)