Assistina 3x3: Maggiore sicurezza per il moderno studio odontoiatrico

Un'igiene eccellente è il miglior biglietto da visita di uno studio odontoiatrico ben gestito. Oggi non sono solo i pazienti a porre elevati standard al dentista. Severe direttive nel campo dell'igiene esigono l'adeguamento a procedure di pulizia convalidate e l'impiego delle più moderne tecnologie. L'odontoiatra Florian Gierl di Bad Reichenhall (Germania) pone da anni una grande attenzione all'ottimizzazione dei processi ricondizionamento degli strumenti. In collaborazione con il team del proprio studio ha supportato W&H nello sviluppo del nuovo apparecchio per pulizia e lubrificazione Assistina 3x3. Florian Gierl può essere annoverato oggi fra gli utilizzatori più convinti del prodotto. L'odontoiatria rivela in un'intervista quali sono le caratteristiche di Assistina 3x3 particolarmente significative.


Sig. Gierl, Lei vanta già una pluriennale esperienza come odontoiatria indipendente. Negli ultimi cinque anni quali sviluppi ha potuto seguire in Germania nel campo dell'igiene e del ricondizionamento dei dispositivi medici?

Florian Gierl: Negli ultimi dieci anni, i requisiti nel campo dell'igiene all'interno degli studi odontoiatrici sono notevolmente aumentati. Le nuove linee guida RKI (Robert Koch Institute) hanno imposto in Germania parametri rigorosi, che devono essere rispettati. Ciò comporta naturalmente un aumentato dispendio di tempo a carico degli assistenti a cui è affidato il ricondizionamento degli strumenti presso lo studio. Inoltre, le nuove linee guida, richiedono anche un cospicuo investimento da parte del singolo studio odontoiatrico.

Il Suo studio ha assistito W&H in qualità di utilizzatore del nuovo apparecchio Assistina 3x3 già durante la fase di sviluppo, mettendo a disposizione il proprio know-how specializzato. Come ha vissuto la collaborazione con W&H?

Dentista Florian Gierl

Florian Gierl: Per tutto il periodo di sviluppo siamo stati impegnati come studio odontoiatrico di prova e abbiamo affiancato i dipendenti W&H con la nostra consulenza. È stato entusiasmante rendersi conto della portata e della complessità del processo di sviluppo di un prodotto. Contemporaneamente, tuttavia, per noi è stato anche interessante partecipare a questo sviluppo. Sono stati coinvolti in primo luogo i nostri assistenti, perché sono loro, in definitiva, ad effettuare le procedure di ricondizionamento igienico. Per noi era importante che l'apparecchio soddisfacesse i loro requisiti e si integrasse in modo ottimale nella prassi di lavoro quotidiana.

Quali funzioni del nuovo prodotto W&H sono state al centro della Sua attenzione e perché?

Florian Gierl: Oltre al processo di ricondizionamento già comprovato svolto con Assistina 301 plus, per noi era importante garantire una pulizia interna convalidata, essendo diventata obbligatoria con le nuove linee guida RKI. Al contempo, per noi era indispensabile ricondizionare più strumenti in unico ciclo di lavoro e, quindi, ridurre il dispendio di tempo. Fino ad ora ciò non ci era stato possibile. Un'altra importante funzione di Assistina 3x3 è la pulizia esterna convalidata. Rispetto alla pulizia manuale tradizionale, tale processo consente di soddisfare al meglio i severi requisiti nel campo dell'igiene.

Florian Gierl, Assistina 3x3
Florian Gierl, Assistina 3x3



In che misura il team del Suo studio approfitta dell'impiego di Assistina 3x3?

Florian Gierl:
Per i miei assistenti l'impiego del nuovo apparecchio Assistina significa un considerevole risparmio di tempo e una semplificazione della quotidiana prassi di lavoro. Un aspetto importante è naturalmente anche la sicurezza. Utilizzando un procedimento convalidato nel ricondizionamento degli strumenti offriamo ai nostri pazienti un livello di igiene ottimale.

Assistina 3x3

Utilizzando questo innovativo prodotto W&H si sente sufficientemente equipaggiato per soddisfare i requisiti nel campo dell'igiene?

Florian Gierl:
Ritengo che Assistina 3x3 rappresenti un anello fondamentale nella nostra catena dell'igiene. Naturalmente, i nostri strumenti di trasmissione devono essere sottoposti successivamente ad un ulteriore trattamento di sterilizzazione, ma Assistina è un tassello fondamentale del processo di ricondizionamento convalidato e qualificato degli strumenti di trasmissione.

Che cosa risponderebbe ai Suoi colleghi se Le chiedessero la Sua opinione sul nuovo apparecchio Assistina 3x3?


Florian Gierl:
Consiglierei assolutamente ai colleghi di confrontarsi con questo prodotto. In base all'esperienza da noi acquisita, l'intero team approfitta di un miglioramento dei processi. Inoltre, lo studio ha la sicurezza di lavorare in conformità con le linee guida. Nessuno di noi sa con quali malattie arrivano i pazienti nel nostro studio, pertanto è importante garantire una completa ed esaustiva protezione.
Inoltre anche per i colleghi è importante che gli strumenti di trasmissione vengano trattati con il nuovo apparecchio Assistina in modo da conservare il loro valore e, quindi, consentire il più possibile la riduzione dei costi di riparazione e manutenzione.


Quali future tendenze intravede nel ricondizionamento dei dispositivi medici nel settore dentale?

Florian Gierl, Assistina 3x3

Grazie per il cordiale colloquio!

Florian Gierl: Sono certo che anche in futuro continueranno ad essere imposti nuovi requisiti. Come già menzionato, negli ultimi anni i requisiti di igiene sono notevolmente aumentati, ma dobbiamo certamente prevedere ulteriori normative in materia. Per gli studi di piccole dimensioni diventerà probabilmente sempre più complesso riuscire a soddisfare tutti i requisiti, poiché è necessario non solo investire in nuove tecnologie, ma anche in personale qualificato. Forse in futuro ci saranno aziende che si specializzeranno nel ricondizionamento degli strumenti e saranno incaricate di svolgere questa mansione per conto degli studi odontoiatrici. Attualmente, penso tuttavia che per qualsiasi studio sia importante attrezzarsi nel settore dell'igiene sia dal punto di vista tecnico che personale.