La nuova sterilizzatrice Lisa di W&H

La sterilizzatrice Lisa: pensata per soddisfare le elevate richieste in termini di efficienza, sicurezza e qualità

Il principale obiettivo di W&H nello sviluppo dei più recenti prodotti nel campo della sterilizzazione è lavorare in modo rapido, efficace e con i più elevati standard di igiene negli studi dentistici. I pazienti esigenti, il maggiore rigore delle condizioni legali e i requisiti di miglioramenti continui a livello economico per gli studi dentistici pongono sfide più grandi ai dentisti. Con la nuova sterilizzatrice Lisa, W&H offre un dispositivo innovativo con un'elevata efficienza di sterilizzazione. Grazie alla stretta collaborazione con l'associazione dei dentisti europei, W&H ha raccolto le esigenze fondamentali del mercato e le ha trasferite nelle specifiche del prodotto. La nuova sterilizzatrice di tipo B di W&H, dotata di funzionalità moderne, offre la migliore soluzione possibile per garantire interventi sicuri ed efficaci. Il Product Manager di W&H, Alejandro Ramírez, è convinto che il nuovo dispositivo stia definendo un nuovo standard nel campo dentistico. Nella seguente intervista spiega i vantaggi legati a un flusso di lavoro ottimizzato per gli studi dentistici:


Signor Ramírez, qual è l'importanza della nuova sterilizzatrice Lisa nelle procedure di igiene degli studi dentistici?

Ramírez: La nuova sterilizzatrice Lisa è dotata delle più recenti tecnologie e offre un'elevata efficienza di sterilizzazione agli studi dentistici moderni. L'obiettivo della nuova Lisa è ottimizzare gli interventi dove possono essere integrati facilmente nei protocolli di igiene esistenti e garantire la conformità con le normative vigenti.


Intervista ad Alejandro Ramírez, Product Manager di W&H
Il Product Manager Alejandro Ramírez illustra in un'intervista i principali vantaggi del dispositivo di W&H per gli interventi giornalieri.
Intervista ad Alejandro Ramírez, Product Manager di W&H
La nuova Lisa può essere facilmente integrata nei protocolli di igiene esistenti.

Su quali esigenze dei clienti vi siete concentrati durante la fase di sviluppo del prodotto?

Ramírez: I nostri principali obiettivi durante la fase di sviluppo sono stati la velocità, la facilità d'uso, la tracciabilità estesa e l'ergonomia. Tutti questi aspetti sono direttamente collegati all'efficacia e, naturalmente, all'esperienza del cliente. La velocità è un fattore puramente tecnico che possiamo risolvere in-house, mentre la facilità d'uso e l'ergonomia sono aspetti in cui è particolarmente importante e utile tenere in considerazione il feedback dei clienti. Durante il test sul campo abbiamo sottoposto diversi questionari, che ci hanno consentito di ricevere un feedback completo dai clienti riguardo alla percezione della nuova unità e alle funzionalità che richiedevano un ulteriore miglioramento prima del lancio del prodotto.


In che misura i clienti sono stati coinvolti nella fase di sviluppo del prodotto?

Ramírez: Ottima domanda. Come forse già sa, anche se le regole generali relative all'igiene e alla prevenzione delle infezioni sono piuttosto comuni in tutto il mondo, il modo in cui i clienti impiegano i prodotti varia da paese a paese. Di conseguenza, anche le esigenze dei clienti sono leggermente diverse. Questo può essere legato a fattori come normative locali e aspetti culturali o al mercato in generale. Per questi motivi, abbiamo deciso di eseguire il test su più ampia scala di sempre di W&H Sterilization. Il nostro obiettivo principale era garantire la copertura di un'ampia gamma di impieghi quotidiani. L'elemento chiave è l'affidabilità: alcune delle nostre unità sono state eseguite nei siti di test sul campo per oltre 18 mesi, verificando e garantendo l'affidabilità dell'unità per il cliente prima del lancio sul mercato. Abbiamo eseguito test su più di 40 sterilizzatrici Lisa in 11 diversi paesi europei.


Sterilizzatrice di classe B
La sterilizzatrice di classe B offre la massima efficienza agli studi dentistici più esigenti.
La nuova Lisa
La nuova Lisa di W&H è il risultato di una stretta collaborazione con i clienti. Velocità, facilità d'uso, tracciabilità estesa ed ergonomia sono stati gli obiettivi della fase di sviluppo", afferma Alejandro Ramírez, Product Manager di W&H.

Quali aspetti tecnologici caratterizzano la nuova Lisa?

Ramírez: L'efficienza e la velocità del ciclo garantire dalla tecnologia brevettata Eco Dry sono probabilmente le più importanti funzionalità tecnologiche da sottolineare. Inoltre, la nuova tecnologia Eco Drive è il risultato di un lavoro tecnico durato 3 anni e condotto da W&H in collaborazione con due università europee con l'obiettivo di giungere alla più elevata efficienza di sterilizzazione in termini di velocità, energia, consumo d'acqua e qualità di asciugatura. La nuova connettività e la nuova interfaccia utente aprono numerose nuove possibilità migliorando ulteriormente l'esperienza del cliente e il flusso di lavoro. Inoltre, il lavoro di modellazione dei componenti e di simulazione del software condotto prima della fase di test sul campo ha generato una notevole fiducia in noi, che si è rispecchiata nella resistenza e nell'affidabilità registrate nei test del mercato.


Signor Ramírez, lei ha parlato della tecnologia brevettata Eco Dry. Quali vantaggi offre al cliente?

Ramírez: Il vantaggio principale è il risparmio di tempo. Registriamo, infatti, un risparmio all'incirca del 30% per un carico medio rispetto a un tradizionale ciclo di tipo B. Grazie alla tecnologia Eco Dry, gli strumenti dureranno di più, mentre la potenza assorbita dalla sterilizzatrice diminuirà. Lasci che le spieghi rapidamente come funziona.
La tecnologia Eco Dry è un algoritmo brevettato che consente a Lisa di calcolare il tempo di asciugatura in base alla massa del carico da elaborare. Comprendiamo che il tempo e l'energia richiesti per asciugare 4 kg di strumenti sono superiori rispetto a quelli necessari per 2 kg. Mentre le sterilizzatrici tradizionali hanno un tempo di asciugatura fisso per ogni ciclo di sterilizzazione, Lisa determina la quantità di carico da sterilizzare e adatta automaticamente il tempo di asciugatura alla massa del carico. Grazie a questa funzionalità, Lisa può offrire uno fra i più rapidi cicli di sterilizzazione di tipo B (se non il più rapido in assoluto) per un carico medio di 2 kg.

I vantaggi della tecnologia Eco Dry non sono, quindi, solo il risparmio di tempo e l'ottimizzazione della potenza assorbita, ma anche l'aumento della durata degli strumenti. Dal momento che gli strumenti sono meno esposti a temperature elevate durante la fase di asciugatura, che ora è più breve, il loro ciclo di vita è più lungo. Se esaminiamo la potenza assorbita dalla nuova Lisa durante l'asciugatura, ci rendiamo conto che sarà più ridotta, dal momento che il riscaldamento e altri componenti rimarranno accesi per meno tempo, con una conseguente riduzione del consumo di energia.


sistema di tracciabilità estesa
La nuova sterilizzatrice Lisa offre un sistema di tracciabilità estesa, su misura per le esigenze di qualsiasi studio dentistico. Un ampio ventaglio di funzioni e opzioni garantisce la documentazione automatica del protocollo di sterilizzazione, senza richiedere stampa cartacea, computer o software dedicati.

Oltre alla tracciabilità, quali altre funzionalità offre la nuova Lisa?

Ramírez: La tracciabilità è sempre un aspetto importante per gli studi dentistici e la connettività e l'interfaccia utente della nuova Lisa ci consentono di passare a un nuovo livello. L'identificazione dell'utente e le relative opzioni sono state migliorate in termini di semplicità ed esperienza dell'utente grazie al nuovo touch screen a colori e all'intuitiva struttura del menu.
Il lancio della nuova mobile app Lisa, che consente all'operatore di monitorare lo stato di un massimo di 4 sterilizzatrici in tempo reale con smartphone o tablet direttamente dallo studio, è un componente importante della connettività. La mobile app offre anche la possibilità di salvare la cronologia dei cicli e un livello elevato di sicurezza per il cliente. Tutte queste funzionalità innovative migliorano l'esperienza del cliente, aumentano il già elevato valore tecnico di Lisa e, naturalmente, il posizionamento della sterilizzatrice nel segmento.

Questo consente agli studi dentistici di medie dimensioni di ridurre gli investimenti richiesti per la tracciabilità semplicemente acquistando una stampante per etichette. Questa connettività consente, inoltre, a Lisa di salvare i rapporti dei cicli su un server, con due vantaggi per i clienti: la possibilità di salvare la cronologia dei cicli su un server separato e la presenza di un archivio digitale dei rapporti nel sistema di gestione della clinica.




L'utilizzo combinato di Assistina 3x3 e della nuova Lisa
L'utilizzo combinato di Assistina 3x3 e della nuova Lisa offre la possibilità di rielaborare completamente un manipolo in meno di 20 minuti.

In che modo la nuova Lisa influirà sul flusso di lavoro delle procedure di igiene negli studi dentistici?

Ramírez: L'obiettivo della nostra sterilizzatrice Lisa è migliorare l'efficienza dei flussi di lavoro e viene raggiunto attraverso la velocità, la semplicità e la conformità a standard e linee guida, come abbiamo già visto prima. Non dobbiamo dimenticare che la sterilizzazione è solo un passaggio del flusso di lavoro d'igiene e che gli altri prodotti W&H coinvolti nella rielaborazione e nelle procedure di controllo delle infezioni sono importanti quanto Lisa.


Un esempio è Assistina 3x3, un'unità completamente automatica per la detersione e la lubrificazione che garantisce la pulizia automatica interna ed esterna delle turbine, oltre che dei manipoli e dei contrangolo, inclusa la lubrificazione. La detersione è fondamentale per garantire la corretta preparazione dello strumento per la sterilizzazione effettuata da Lisa. L'utilizzo combinato di Assistina 3x3 e della nuova Lisa riduce il tempo di rielaborazione completa di un manipolo a meno di 20 minuti. Quindi, se parliamo di procedura di igiene, dobbiamo riflettere sulla combinazione dei diversi prodotti W&H per offrire valore aggiunto al flusso di lavoro di uno studio.


Molte grazie per questa intervista.