Tanti capitoli per una storia di successo



W&H Dentalwerk fu fondata a Berlino nel 1890 da Jean Weber e Hugo Hampel (W&H), meccanici di precisione. L'azienda pionieristica iniziò a produrre i primi manipoli e contrangolo ad azionamento meccanico in Europa, scrivendo una pagina di storia. Nel 1944, W&H venne trasferita da Berlino (Germania) a Bürmoos (Austria), dove gli alleati nominarono il Console Ing. Peter Malata amministratore della società.

Il 20 maggio 1958, la Dentalwerk Bürmoos venne acquisita da Peter e Hilde Malata. W&H crebbe: I primi padiglioni di Bürmoos vennero ampliati e, nel 1964, fu inaugurata la prima consociata W&H, W&H Germany. Seguirono altre consociate, tra cui in Austria, Francia, Italia, Svezia e Regno Unito.

Il Console Ing. (ingegnere diplomato) Peter Malata jr. ha assunto la gerenza il 1 dicembre 1996. Vengono implementate nuove strutture manageriali: W&H si riorganizza con un team efficiente e viene proiettata verso il futuro, divenendo in grado di reagire con flessibilità alle esigenze dei clienti. Nel 1999, vicino a Bergamo viene inaugurato il polo produttivo della W&H Sterilization, che prosegue senza interruzioni la storia di successi di W&H . Tra il 2000 e il 2009, W&H ha ampliato sia il portfolio prodotti, sia l'impianto di produzione di Bürmoos.

W&H opera oggi in oltre 110 paesi in tutto il mondo. Con una rete distributiva perfettamente organizzata, numerose filiali e un numero elevato di eccellenti ed affidabili partner, W&H resta un'azienda a società familiare che ha assunto in tutto il mondo un ruolo all'avanguardia nel settore della tecnica dentale.


Museo dentale W&H

The W&H Dental Museum

Collezione unica dal 1890.

Entra!


Highlights

Più del 90 % degli strumenti esposti è tuttora in grado di funzionare. Ogni strumento è stato restaurato fin nei minimi dettagli, in parte con componenti originali rielaborati. I più vecchi articoli esposti sono manipoli e contrangolo del 1890 e lo strumento universale brevettato nel 1895.

Prendere posto sulla poltrona pneumatica originale di Adam Schneider, prodotta nel 1935, che funzionava semplicemente mettendo in pressione dell'olio tramite un pedale, o ascoltare il rumore di fondo del motore a sospensione del 1950 e osservare il mondo dell'odontoiatria con gli occhi dei nostri antenati: queste sono solo alcune delle esperienze concrete più belle.

Il museo W&H è particolarmente orgoglioso di esporre materiali che riguardano tutte le epoche dell'azienda. Ad esempio, nel quadro del programma speciale di creazione di posti di lavoro del 1946, W&H ebbe l'idea di produrre bigodini e mollette per capelli utilizzando le scatole metalliche contenenti formaggio e biscotti delle truppe americane. Naturalmente anche questi sono esposti nel museo W&H.

Materiali unici

La produzione a Berlino e successivamente a Bürmoos ha lasciato un tesoro costituito da vecchi strumenti dentali, che sono stati classificati con cura: ad esempio, un trapano a pedale del 1939 con azionamento a corda, un trapano a pedana per studio del 1935, un motore a sospensione con cuscinetti a strisciamento, bilance dosatrici per amalgama, manipoli e contrangolo degli anni a cavallo del secolo, un manipolo a motore del 1939 e diversi accessori per il trattamento dentale.

Vi è inoltre una ricca documentazione, ad esempio fotografie di esposizioni dentali, volumi consultati per vecchi prospetti, istruzioni di impiego e naturalmente il libro "La famiglia dentale W&H".

Nel corso di visite aziendali, gli ospiti possono esaminare la superba collezione del museo W&H e farsi trasportare nel passato dalle storie e gli aneddoti raccontati dal responsabile del museo, ora pensionato ma sempre legato all'azienda W&H.